Il film “Lo Stato della Follia” sarà proiettato al Teatro Sant’Angelo (Via Lucida, 6 – Perugia) giovedì 20 marzo in due spettacoli, alle ore 18.30 e 21,15, alla presenza del regista Francesco Cordio. “Lo Stato della Follia” porta alla luce lo stato di abbandono delle strutture psichiatriche e la privazione dei più elementari diritti costituzionali alla salute, la cura, la vita di tanti malati mentali.
In Italia esistono 6 OPG, comunemente chiamati manicomi criminali, all’interno vi sono rinchiuse circa 1500 persone. Queste istituzioni sono rimaste sostanzialmente estranee e impermeabili alla cultura psichiatrica riformata, e il meccanismo di internamento non è stato interessato dalla legge del 1978 che prevedeva la chiusura degli ospedali psichiatrici. Molti giuristi, psichiatri, politici, opinionisti e cittadini attivi nelle associazioni umanitarie riconoscono che la persistenza dell’OPG e delle stesse procedure per accedervi sono incostituzionali. Una commissione parlamentare d’inchiesta ha fatto luce sullo stato di abbandono, degrado e non cura degli internati e ha fatto approvare una legge che ne prevede la chiusura.
Il Consorzio abn, in collaborazione con la Fondazione La Città del Sole, l’associazioni Fiorivano le Viole e Cinegatti, ha voluto portare all’attenzione del pubblico e della politica questo tema, proprio nei giorni in cui si sta dibattendo di un’ulteriore proroga all’entrata in vigore della legge che impone l’apertura degli OPG.

Locandina Lo Stato della Follia